Certificazione CE
Direttiva ATEX

atexATEX – Apparecchiature per atmosfere potenzialmente esplosive (94/9/CE).

“La Direttiva 94/9/CE, meglio conosciuta con la acronimo di ATEX, è stata recepita in Italia con DPR 126 del 23 marzo 1998 e si applica a prodotti destinati a essere utilizzati in atmosfere potenzialmente esplosive. Con l’entrata in vigore della direttiva ATEX sono state abrogate le norme precedentemente in vigore e dal 1 luglio 2003 è vietata la commercializzazione di prodotti non conformi alle nuove disposizioni.

La direttiva 94/9/CE è una direttiva di “nuovo approccio” che si propone di consentire la libera circolazione dellemerci all’interno della Comunità. Ciò è possibile attraverso l’armonizzazione dei requisiti giuridici di sicurezza, seguendo un approccio basato sui rischi. Il suo obiettivo è anche eliminare o, quanto meno, minimizzare i rischi derivanti dall’uso di alcuni prodotti all’interno o in relazione a un’atmosfera potenzialmente esplosiva. Ciò
significa che la probabilità che si manifesti un’atmosfera esplosiva deve essere considerata non solo “una tantum” e da un punto di vista statico, ma occorre anche tener conto di tutte le condizioni operative che possono derivare dal processo di trasformazione.
Rientrano nel campo di applicazione della direttiva apparecchi, da soli o combinati, destinati a essere installati in “zone” classificate a rischio di esplosione; sistemi di protezione che servono per arrestare o circoscrivere le esplosioni; componenti e pezzi essenziali al funzionamento di un apparecchio o di un sistema di protezione; dispositivi di sicurezza di controllo e di regolazione utili o necessari per il funzionamento sicuro e affidabile di un apparecchio o sistema di protezione.

Tra gli aspetti innovativi della Direttiva, che riguarda tutti i rischi d’esplosione di qualsiasi natura (elettrica e non), sono da sottolineare:

  • L’introduzione dei requisiti essenziali di sicurezza e salute
  • L’applicabilità sia ai materiali per miniera sia a quelli in superficie
  • La classificazione degli apparecchi in categorie in funzione del tipo di protezione assicurato
  • La sorveglianza sulla produzione basata sui sistemi di qualità aziendali

La Direttiva 94/9/CE classifica le apparecchiature in due grandi gruppi:

  • Gruppo 1 (Categoria M1 e M2): Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati nelle miniere
  • Gruppo 2 (Categoria 1,2,3): Apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in superficie. (85% Della produzione industriale)
La classificazione della zona d’installazione dell’apparecchiatura sarà di competenza dell’utilizzatore finale; quindi in base all’area di rischio del Cliente (es. zona 21 o zona 1) il produttore dovrà fornire una apparecchiatura adeguata a tale zona.

Le valvole di sicurezza Besa (safety valves) sono certificate CE ATEX

© by BESA Ing. Santangelo S.p.A. - Tutti i diritti sono riservati
VAT: IT13251900158 | R.E.A. MI- n.1634469 | Cap. soc. euro 500.000 interamente versato
Viale delle Industrie Nord, 1/A - Frazione Premenugo, 20049 Settala Milano ITALY
Tel. +39 02 95.37.021 - Fax +39 02 95.37.93.42