La Fondazione

1946, si parte…

Era il 1946, quando gli ingegneri Beltrami e Santangelo decisero di costituire una società dedita alla rivendita di rubinetteria industriale.
BESA, il cui nome è l'unione delle prime lettere dei cognomi dei fondatori.
L'anno successivo, nel 1947, uno dei fondatori lascia l'azienda e le azioni vengono rilevate interamente dall'Ing. Antonio Santangelo.

Il dopoguerra e la ricostruzione

Gli anni '50

Nei primi anni ’1950, Besa iniziò a specializzarsi in valvole di sicurezza avviando una produzione in Italia, acquistando un nuovo edificio in Via Donatello 31, a Milano, strategicamente vicino alla sede dell’ANCC (poi ISPESL e oggi INAIL), scelta operata all'epoca anche da altri produttori milanesi di valvole.
A quel tempo la Germania era già divenuta una realtà industriale capace di esportare ovunque i suoi prodotti, e Besa, consapevole della qualità di tali prodotti, non tardò a stringere un accordo per rappresentare l’azienda tedesca Johannes Erhard H. Waldenmaier Erben sul mercato italiano. A sinistra una foto scattata nell'aprile del 1959 durante la 37^ Fiera di Milano.

L'esempio di un uomo dedito al suo lavoro

La storia di Costantino

Nel 1951 Costantino aveva 14 anni. Un giorno sua madre, vedendo l’Ing. Santangelo uscire di casa, disse al suo ragazzo di chiedere all'Ingegnere un lavoro. Costantino prese al volo la sua bicicletta e si mise a correre dietro all'auto dell'Ingegnere.
Ma seguire un'auto in bicicletta per le strade di Milano non era cosa facile, ed il giovane riuscì a raggiungere l’Ing. Santangelo solo quando questi arrivò in ufficio.
Senza fiato per l'inseguimento, il ragazzo chiese di essere assunto. Toccato dalla perseveranza di quel giovane, l'Ing. Santangelo decise di assumerlo subito. Quello è stato il suo primo giorno di lavoro, l'ultimo non è ancora arrivato perché Costantino, che ora ha più di 80 anni, lavora ancora come membro del nostro staff. Grazie Costantino per l'esempio che ci ha dato e che continua a dare.

Seconda generazione

La ragazza imprenditrice

Nel 1987 Rosa, figlia dell'Ing. Santangelo, entra in azienda all’età di 18 anni, affiancando il padre ormai anziano. Nel 1991 l’Ing. Santangelo ci lascia e Rosa, ancora giovanissima, inizia a dirigere l'azienda da sola, avvalendosi del supporto di validi collaboratori.
A quei tempi, una giovane donna a capo di un'azienda industriale non era certo un fatto usuale. Alcuni giornali si sono interessati alla sua storia e le hanno chiesto di rilasciare un’intervista. Rosa ha sempre rifiutato tale richiesta, preferendo continuare a lavorare in silenzio e proseguire con successo il lavoro del padre.

Il cambiamento

La strutturazione dell'azienda

Nel 1993 il marito Fabio si affianca a Rosa nella conduzione di Besa.
Inizia così una profonda trasformazione della struttura aziendale, in virtù della quale sono stati definiti reparti distinti (amministrativo, tecnico, commerciale, produttivo) coordinati dai rispettivi responsabili.
Il logo aziendale è stato ammodernato, sono state acquistate le prime macchine di produzione a controllo numerico e il software di gestione è stato sottoposto a continui aggiornamenti sempre più performanti.
Besa ha, inoltre, ripreso a partecipare alle fiere internazionali.
Sono gli anni in cui Internet inizia a diffondersi in Europa, e Besa, affidandosi a questa nuova tecnologia, pubblica nel 1998 il suo primo sito web.

Cronologia di www.besa.it
Il trasloco

Andiamo fuori città

Nel 2005 è stato necessario dotarsi di nuovi e più ampi spazi, per cui l’Azienda si è trasferita in un capannone più grande alla periferia est di Milano, precisamente a Settala in via delle Industrie Nord, 1/A. Dall’agosto di quell’anno, dunque, Settala diventa l’attuale sede della Besa.

Il consolidamento

Si cresce

Besa acquisisce "Nuova Coi", piccola concorrente, e nel 2008 effettua una riorganizzazione aziendale cambiandone la denominazione in "Coi Technology srl".
Oggi la Coi Technology è un'azienda affermata e specializzata in valvole di sicurezza per il settore dei gas liquefatti e per la costruzione di valvole in materiali speciali.
Negli anni successivi all’acquisizione COI aumenta il fatturato, si afferma sul mercato estero e si rinnova l’intero parco macchine utensili.

Sito web di Coi Technology
Terza generazione

La storia continua

Negli anni '2020 del nuovo millennio Andrea e Alessandro – figli di Rosa e Fabio – completano gli studi ed entrano nell'azienda di famiglia con tante energie e tante idee innovative per il futuro. Tra queste, incoraggiare l'uso dell'automazione ad alte prestazioni e migliorare i software interni.